Poesie di Sibora Huda / Tradussero dall’originale: Prof. dr. Klara Kodra, Luljeta Dino

Poesie di Sibora Huda
 
 
Una goccia d’oceano
 
Questo mare di lacrime,
Questa cascata è speciale,
Con lacrime di rose si è fatta.
Non ci sono parole per descriverla
Ed esprimere il sentimento.
Non lo so,
Non l’ho imparato ancora.
 
Una goccia di quest’oceano
È la mia lacrima,
Forse anche sarà pure la tua,
Forse sarà solo mia e tua.
 
Il vecchio quadro
 
Sembra sordomuto come la morte.
A un lato del muro appeso
pensieroso, solitario.
Non so cos’hai,
Forse è meglio non chiedertelo,
Perché dopo
Mi sentirò colpevole.
Non somigliare ad un fiore
appassito
Nel vaso rotto
Circondato dalla solitudine
Abbandonato e trascurato.
 
Non ti voglio vedere lassù.
Vieni con me
a ballare nel colore della famiglia.
Voglio che tu conosca
Cos’è l’amore !
 
 
Il vecchio orologio
 
Ogni mattina uno squillo mi scuote.
Nel vecchio quadrante
Due lancette ballano.
Quest’orologio è vecchio
E continua a lavorare
Ogni ora, ogni minuto, ogni
Secondo,
Nella tua memoria qualcosa
registra.
A volte le lancette zoppicano.
I suoi “figli” si lamentano
Ed io le raddrizzo
Per far continuare il ballo.
 
 
Tradussero dall’originale:
 
Prof. dr. Klara Kodra
Luljeta Dino
Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s