Poesie di Yuleisy Cruz Lezcano

Poesie di Yuleisy Cruz Lezcano
 
 
IL MIO MATTINO
 
Il mio mattino
è un sonaglio di semi vivi,
un mazzo di lettere sparse,
una vegetazione che cresce
spontanea.
Il mio mattino è scritto
nel gesto del vento,
si muove nel luogo presupposto
del mai esistito.
Il mio mattino
di speranza vestito,
taglia l’anima spontanea del prato.
Il mio mattino viene a salvarmi,
come l’erba libera
si accascia e si alza.
Il mio mattino cerca con un raggio
di accendere i miei occhi,
bagnati dal sogno.
Il mio mattino rimuove
tutto il conflitto del mio sentire,
allontana le cose che mi fanno soffrire,
veste il mio cuore e mi ama.
Il mio mattino cammina
in cerca di un bel nome
per chiamare questa giornata!
Il mio mattino cambia il passo
e ci prova a offrirmi il meglio
per avere provato
con un sorriso ad amarlo.
 
 
 
LA NOTTE DEI MIRACOLI
 
La nascita
è un filo di urla che giunge
qui vicino al mio udito,
alla finestra l’antico rito
si apre su una calda stella.
Il pianto di un verso,
un cielo, un intero universo,
sorge l’umana chimera
sul cuore sonnolento.
Rotta di fremiti magici,
colpi di luce, raffiche di vento,
musica di suono lento,
porta amore,
amore materno.
Rosa di fiamma,
miracolo eterno,
richiama, ci chiama.
Che emozione!
E’ la notte della resurrezione
di un bimbo che nasce
con l’intenzione
di dare tempo al frutto,
di fornire all’uomo quel minuto
di sana meditazione,
di torbidi specchi,
di decantazione
che fanno sì
che l’anima colga il buono
fra le primizie
del giardino promesso,
espresso,
sui muscoli bruni degli occhi luminosi
degli sguardi vividi e commossi
di chi vive per donare
il proprio cuore,
imitando per amore
l’amore stesso di ogni nascita.
 
Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s