Poesie di Alma Gjini

Poesie di Alma Gjini

 

L’ultimo ricordo scolpito addosso

Adesso che l’inverno respira ancora
e lo sguardo accompagna cosi a rilento
lo sfogliare dei pensieri
la sera accanto al camino accesso

Il tacere oltre le mura veste il tempo
con il suo muto parlare,
ogni strada copre di brina
con tarli di nebbia appesi sui rami spogli

e la luna girata di spalle
per le foglie ormai partite
abbandonate dalla stagione
sparse nel vento
strilla il suo pianto

ti sento- ancora-
ma fuori fa cosi freddo
e il suono del silenzio riempie il dentro

con l’ultimo ricordo scolpito addosso…

 

Se il cuore potesse parlare

Se il cuore,
come quella bocca di luna
che sguazza tra mille parole
d’amanti che fremano,
si raccontano e sciolgono le vesti
tra le ombre
quando s’è fatto sera,

potesse parlare

del tempo
che come un treno sfreccia
senza fare soste
mentre s’affretta
tra giorni e stagioni tutti uguali

sui binari
dove il sogno scompare
tra i suoni del silenzio
con mani tese di dita bagnate
e s’incrocia con il ricordo,

parlerebbe ancor di te

Ma il ricordo ritorna indietro
non ritorna indietro il tempo
scorre , mentre il cuore tace…

 

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s