Poesie di Enrico Vergoni

Poesie di Enrico Vergoni

 

LE FORME DELL’ACQUA (una delle mie primissime poesie)!!

Cade la pioggia
rotonda
come cerchi nel grano,
io quì dritto,
senza spessore a guardarla.

Cogli una mia lacrima
scaldala tra le tue mani,
guarirà ogni tuo timore
soffocherà ogni tuo tremore.

Tremo daventi al tuo ricordo
come terra davanti ad un esercito,
lasciami in pace
non ho più sangue per questa guerra.

Star soli è desolante,
è contro natura non avere nessuno
con cui condividere la neve ,
che ti sorprende in riva al mare.

Scivola una goccia sul mio vetro
sono acqua
regalo la mia forma a chi mi doma
come una donna il suo calore a chi l’ama.

Morirò come un animale
senza rendermene conto,
fuori ha smesso di piovere
torneremo a respirare l’asfalto.

 

L’ULTIMO FIORE

Ho paura di tradire Cristo
per 30 denari della mia tranquillità.
Credo nell’amore
l’unica cosa che si può comprendere
senza la fede.
Perché è lui stesso fede.
Fidarsi di chi ti sta sfiorando,
l’ultimo fiore sul precipizio.

 

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

w

Connecting to %s