FIORE RECISO / Poesie di Arianna Boselli

Poesie di Arianna Boselli

 

FIORE RECISO

Eri un bocciolo
nella primavera della tua vita.
Una mano crudele 
di un destino celato
ha reciso lo stelo,
ti ha estirpato dal verde prato,
ti ha strappato
alle cure amorevoli
di chi ti amava e per te viveva.
Così…
senza pietà
nella tua giovane età.
Ora buio,
vuoto,
silenzio assordante
che grida il tuo nome,
assenza muta,
dolore freddo
nella stanza dei ricordi.
Figlio,
lasci col cuore lacerato
una madre,
la lasci senza alcuna speranza
di rivedere il tuo dolce sorriso
e quella luce negli occhi
che illuminava il tuo bel viso.
Riposa in pace giovane spirito
nel candore del paradiso.

 

Silenzio…

Ora fate silenzio
sui corpi senza vita
schiacciati dall’avidità umana.
Anime sacrificate per il potere di pochi.
Silenzio…
Per chi grida il proprio dolore
su cumuli di cemento
sotto un cielo velato da polvere di morte.
La cupidigia dell’uomo s’illude di andare contro natura…
Agnelli innocenti immolati in nome del dio danaro, sprofondati nel baratro, soffocati da macigni di un ponte che tutto univa e che ora tutto divide.
Silenzio ora…
È solo tempo di pregare.

Arianna Boselli-©Aribì

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s