L’amore al tempo del corona (Love in the Corona Time) – Poesia di Maja Herman Sekulic / Traduzione a cura di Claudia Piccinno

Poesia di Maja Herman Sekulic
 
 
L’amore al tempo del corona
 
Sull’equinozio, chiamerò la dea SUNNA
Lo splendore divino della sua aura illuminerà il mio cuore
La sua luce solare mi nutrirà
Rianimerà la Terra e cancellerà tutte le cellule del mio essere
Mi farà la doccia con i suoi raggi d’oro e
porterà amore e nuova vita
In questo tempo del micidiale Corona
Roma città eterna viene svuotata – una città fantasma
come una foto di De Chirico
Milano sanguina. Bergamo piange.
La mia Belgrado permette solo ai suoi giovani di uscire per strada.
Le luci sono spente a Broadway.
Le linee serpeggianti di operai affamati sono scomparse di fronte ai carretti alimentari.
Le metropolitane si sono svuotate.
Il coronavirus ha attraversato l’oceano
Per mangiare la Grande Mela dall’interno.
La pandemia globale di Wuhan ha irrevocabilmente cambiato il mondo
Quando il mondo cade intorno a te, hai da raccogliere i cocci
qualcosa a cui aggrapparsi
come fotografie ingiallite, vecchie lettere, ricordi di famiglia
frammenti di biglietti usati o programmi teatrali quando hai tempo di girovagare per casa
Il piacere di piccoli eventi è alle porte
Tempo libero- il piacere di un’altra epoca
Quando le ore erano più lunghe e i giorni senza fine
Tranquillità e silenzio concetti dei tempi passati
Sono su di noi – di nuovo!
I segni sono qui –
le anatre appaiono nella Fontana di Trevi, i cigni e i delfini tornano a Venezia!
Come i cieli nebbiosi sopra Wuhan
sono blu e cristallini ora
e dopo tanti anni
visibile dall’alto
così i raggi del sole penetreranno in questa oscurità
e prova il vecchio detto: Dopo le nubi viene il sereno
a spianare la strada per la nuova vita, la nuova luce
affinché il mondo cambi –
e si unisca!
 
 
 
Love in the Corona Time
 
On the Equinox, I will summon the goddess SUNNA
The divine radiance of her aura will illuminate my heart
Her solar light will nourish me
She will revive the Earth and clear all cells of my being
She will shower me with her rays of gold and
bring Love and new Life
In this deadly Corona time
Eternal Rome is emptied – a ghost town from a picture of De Chirico
Milano bleeds. Bergamo weeps.
My own Belgrade allows only its young out in the streets.
The lights are turned off on Broadway.
The snaking lines of hungry workers disappeared from in front of the food carts.
The subways emptied.
Coronavirus crossed the Ocean
To eat the Big Apple from inside.
Global pandemic from Wuhan has irrevocably changed the world
When the world falls in all around you, you have pieces to pick up
something to hold on to
like yellowed photographs, old letters, family memories
used ticket stubs or theater programs as you have time to roam your house
The pleasure of small happenings is upon us
Leaiure – a pleasure of another age
When hours were longer and days endless
Quiteness and silence the concepts of bygone times
Are upon us – again!
Signs are here –
ducks appear in Fontans di Trevi, swans and dolphins return to Venice!
As the smoggy skies above Wuhan
are blue and crystal clear now
and after so many years
visible from above
so will the sun rays penetrate this darkness
and prove the old saying – Post Nubila Phoebus
and clear the path for the new life, the new light
for the world to change –
and unite!
 
 
Traduzione a cura di Claudia Piccinno

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s