SONJA CUGUDDA ILIESKA – POETESSA MACEDONE / Traduzione italiana a cura di Biljana Z.Biljanovska

SONJA CUGUDDA ILIESKA – POETESSA MACEDONE
 
Vivere lontano della propria patria ma non voler mai dimenticare le sue origini, mai staccarsi della sua madre lingua che scorre nelle sue vene come un liquido vitale che gli dia la forza per poter sopravvivere tutte le sfide di questo tempo assurdo, sono le caratteristiche che emanano della poesia in questa silloge di Sonja Cugudda di origine macedone, che prossimamente deve uscire in lingua serba ed italiana. Emozioni con cui sono scritti i versi, stato d’animo che fluisce lungo l’intero libro ci scoprono una persona non solo molto sensibile ai propri stati d’animo, ma anche ai tutti gli eventi che lungo gli anni s’inflitravano nel suo essere spirituale lasciando le sue traccia incancellabili.
Grazie allo sforzo preziosissimo della poetessa italiana Augusta Tomassini, che mi aveva dato una mano molto importante nella lettura e redazione della traduzione in lingua italiana, speriamo che la poesia di Sonja Cugudda Ilieska troverà suo lettori anche tra il popolo italiano che da sempre (secondo le mie esperienze) era e lo è ancora, un popolo estremamente inclinato verso espressioni poetiche e musicali.
 
 
PROPRIO COME TE
 
È vero, l’estate
con le sue bellezze è ormai lontana
proprio come te…
Gli uccelli non volano più qui
se ne sono andati da tempo
proprio come te…
Le gocce di pioggia stanno piangendo
addio…
proprio come te…
Non c’è più
la rosa nel nostro giardino
proprio come te.
 
 
 
STANOTTE NEL SONNO VENISTI
 
Stanotte nel sonno venisti
sussurrando affettuosamente.
Mi guardavi tristemente
e quando ti chiesi: “Dove sei adesso?”
mi risposi con calma: “Non importa affatto”.
Stanotte nel sonno venisti
e mi hai chiesto cortesemente un bacio.
Mi hai baciato appassionatamente
con le labbra calde
e quando ti chiesi “Mi ami?”
“Ti amo”, risposi ad alta voce .
Stanotte nel sonno venisti
chiedendomi di abbracciarti.
Abbracciati ti ho chiesto ”Mi porteresti con te?”
hai alzato le spalle dicendomi “E dove?”
Stanotte nel sonno venisti
con un regalo.
Con le tue mani lo hai scartato,
e quando ti ho chiesto “Che cos’è?”
hai letto dal libro:
“Stai attenta che la vita
non imbrogli anche te.”
 
Sonja Cugudda Ilieska è una scrittrice e poetessa di origine macedone che da quarant’anni vive e lavora a Londra (Gran Bretagna). È nata il 2 gennaio 1955 a Prilep (Macedonia) e ha trascorso gran parte della sua infanzia e giovinezza a Skopje, dove ha terminato il liceo (“Cvetan Dimov”), poi ha frequentato legge all’università “San Cirillo e Metodio” di Skopje. Durante gli studi si è trasferita in Inghilterra dove vive ancora con la sua famiglia. Sebbene questa è la sua prima silloge ufficialmente pubblicata in serbo e italiano, Sonja Cugudda Ilieska come giovane studentessa aveva vinto dei primi premi molto importanti per la sua poesia e prosa. Il suo amore per la poesia continua a Londra, dove continua a scrivere sia in macedone che in inglese. Oggi essa divide il suo tempo tra la Macedonia, l’Inghilterra e la Sardegna, di cui era originario suo marito e dove viene lasciato riposare in pace eterna, lasciandogli una fonte inesauribile di ispirazione poetica e creativa.
 
 
Traduzione italiana a cura di Biljana Z.Biljanovska

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s