Inatteso innesto / Poesia di Claudia Piccinno

 
 
Poesia di Claudia Piccinno
 
 
Inatteso innesto
 
Agli amici smarriti lungo il sentiero
complice l’inerzia e un malinteso
non rivolgo acuminate frecce
ma cauta attendo il tempo dell’abbraccio.
Agli amici che il fato mi ha sottratto,
parlo come fossero qui ed ora
trovando il loro assenso in un dettaglio.
Agli amici distanti mille miglia
o giorni di cammino
dedico preghiere e passi svelti
che accorcino l’attesa dell’incontro.
Agli amici di fuggevoli occasioni
ripenso senza più malinconia.
Ai tanti amici che m’hanno
accompagnato per un tratto
auguro dolcezza, riso e canto.
È miele puro la parola amico
per farne solo numero o contatto.
È una certezza nella vita mia
dare valore a chi mi è stato accanto.
Io non dimentico alcuno dei miei amici
non scade il bene se non si è felici,
occorre forse quel silenzio dentro
il giusto gusto dell’isolamento,
la metamorfosi della farfalla.
Sia benedetta la fotosintesi della memoria,
 
inatteso innesto d’ affinità e stupore.
 
@ inedito Claudia Piccinno

 

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s