Poesie di Rada Koleva – Genova

Poesie di Rada Koleva – Genova

SALVATA

In questo pomeriggio grigio, dove

il cielo sbiadito, scialbo, pesa come

un tessuto grezzo, esposto a lungo

al sole , senza alcuna cura,

di fronte all’irremovibile muro

di un silenzio assordante, le mie ore

languide, pesanti, strisciano come

quelle vere serpenti

che escono dal loro covo per esporsi

all’ultime luci

di questo ultimo giorno di settembre…

Da lontano si sente

il suono inconfondibile delle campane

del Duomo, un ultimo invito all’uomo

per rendere grazie a Dio , e

per conciliarsi col mondo…

Il disco tondo della focaccia solare

pian piano scende

per tingersi con quel rosso acceso

che ricorda il fuoco del focolare, ormai

rimasto indietro…solo

nei nostri ricordi infantili…

Una fitta sottile trafigge dolorosamente

l’anima che inquieta accumula

ogni segnale che avverte qualcosa

di preoccupante…

Ne ho pensieri pesanti…

Il crepuscolo, ancora distante,

si fa percepire fra le sagome delle ombre,

le quali ,  prolungandosi applicano

tutti i colori bui sulle mie emozioni

che eguali alle onde grosse

di un mare alto in burrasca, sono pronte

per colpire ogni cosa apparsa

di fronte a me in questo momento teso.

Solo il suono familiare delle parole

può placare,

può rodare questo attimo di agitazione

colla calma tiepida della serata…

È arrivata questa poesia, ed io mi sento

sollevata…

Di fronte a Dio , ed a voi mi riconosco

salvata..

SOLILOQUIO

Il tempo se ne va… a piedi nudi , così,

semplicemente, senza far alcun rumore…

Al mattino, mi sembra

che sta fermo accanto a me , quando

silenziosamente mi faccio

quell’interrogatorio continuo

che non ha alcuna fine… infine , vedendo

il solito girare delle lancette, riprendo

pure io , il suo ritmo accelerato, negando

che alla fine della giornata

rimarrà sempre qualcosa in sospeso…

Il tempo è un tesoro prezioso ,

un prestito gratuito senza alcun interesse,

ma ci rendiamo conto su questo

quando sulle spalle si nota ogni peso

del quotidiano con quel valore inestimabile

delle piccole cose : il profumo mancato

delle rose , lo sguardo che ci saluta ,

una dolce parola mai pronunciata, sempre

indicibile, sempre taciuta… così,

per non svegliare quanto siamo fragili

ed indifesi…

Il tempo , se ne va … indifferente

alle nostre promesse, ai nostri desideri, è

un giudice severo ed incorruttibile, è palese ,

essendo inconcepibile nella sua grandezza…

Ora , in questa notte fonda,

con volto esposto al tocco rilassante

di una lieve brezza , sto contando ogni attimo,

ogni secondo e minuto, irresponsabilmente

sprecati… buttati via ,

senza alcuna traccia…eppure si dice

che non mi sono mancati i successi, non mi è

sfuggita neppure qualche buona audacia…

Il tempo… dicono che è un fenomeno relativo ,

per ciascuno di noi ha un valore personale…

Lo so che è così, ma come potrò convocare

quella parte di me ,

che echeggia adesso da così tanto lontano?

Sono andati via anni ed anni … perle preziose ,

portatrici dei miei dolori ,

con i quali ho pagato ogni sorriso brillante

di luce…

Se ne va… corre , sfugge

anche adesso , questa stagione autunnale , e

 il  tempo , sempre eterno

sempre gravido di vita … gira , rotola attorno

fra queste foglie secche, senza far caso

della loro esistenza ormai  finita…

Mi guarda negli occhi ,

come una volta mi guardava mamma,

quando voleva spronare le mie forze

 mal misurate … ancora non indirizzate

per trovare la conferma delle mie aspettative.

Ne ho ancora… ma ho paura

che dovrò accorciare i tempi , i miei ,

per non rimanere dopo sempre una illusa…

Perciò ho imparato … non pregare altro a Dio ,

soltanto concedermi  ancora un po’ di vita ,

per recuperare,

per rimediare sui propri passi spensierati…

Anche tu !

Allora , le mie parole

non sono del tutto sbagliate ?!

Il tempo se ne va…

Rada Koleva  – Genova

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s