GIRASOLI AL VENTO di ANNELLA PRISCO – GUIDA EDITORI / Nota di lettura di Claudia Piccinno

GIRASOLI AL VENTO di ANNELLA PRISCO – GUIDA EDITORI
 
 
Nota di lettura di Claudia Piccinno
 
Annella ci consegna in una scrittura diaristica, la dimensione privata dello scrittore Michele Prisco e lo fa da figlia devota e da scrittrice.
 
Il legame col padre, alimentato dal ricordo, prescinde dalla dimensione terrena e si fa costante di una quotidianità scandita dall’abitudine alla riflessione.
 
Ogni incontro diventa pretesto per interrogarsi su quale sarebbe stata la reazione o l’opinione del padre, in quest’epoca in cui appetiti virtuali, sessuali o disfunzioni legate al cibo sono diventati campanello d’allarme, metafora di una fame,di una carenza ben più profonda.
 
 
La Nostra s’interroga sulla frenesia dell’apparire dettata dai social, sui ritmi mordi e fuggi di una società dei consumi e degli sprechi, si chiede se suo papà si sarebbe adattato a una tale voracità di vanagloria che impera nelle mode post adolescenziali di un’umanità sospesa in un limbo di non maturità e non realizzazione. Annella ripesca nell’oralità dei ricordi, nelle leggende tramandate ai nipoti, nelle consuetudini familiari, quell’energia positiva che la invita a riconoscere nella natura la capacità di reinventarsi. Si staglia tra tante la metafora dei girasoli al vento, fiore ch’io stessa prediligo e nomino in alcune mie liriche, poiché tale fiore ci orienta verso il bello, si fa invito a cogliere l’unica luce del giorno.
 
Un libro dunque che non solo ci presenta uno scrittore e la sua famiglia, ma che cela in poche pagine molteplici messaggi, un breviario dal sapore d’altri tempi che c’indirizza a scegliere tra certezze e incertezze, tra panico e forza, tra smarrimento e progettualità.
 
 
Annella Prisco
 
Annella Prisco, manager della cultura, promuove e diffonde eventi sul territorio regionale e nazionale. Vive a Napoli, dove è vice presidente del Centro Studi Michele Prisco.
Autrice di numerosi testi e romanzi, presidente di giuria del premio letterario Tulliola.
Vincitrice per la narrativa del premio Pannunzio 2017.
Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s