Poesie di Maria Cristina Sabella

16113960_1605946019421734_315549516622210181_n

Poesie di Maria Cristina Sabella

 

L’urlo dell’anima

☆¸.✿.¸.•´ ¸.•´.-✿
¯**´¯**´¯`˜”*°•.•.¸ღ¸☆

Nella terra della disperazione
trema la paura più della guerra
cattedrali del cuore
in bilico tra fili d’amore,
quelli costruiti tessendo
giorno per giorno
sacrifici con solida trama,
ora son lì immobili pronti a morire
tra ricordi di polvere e lacrime bagnate.
Urla alla finestra la disperazione
di macerie e gelo
che avvolge l’animo per intero,
non sogni nel buio della notte
ma terrore per il rumore del cuore,
si odono lamenti di cuori infranti
ululati alla luna per la strada perduta
scarseggia l’acqua la luce la luna
scarseggia quell’apertura
tra metri di neve che blocca l’altura.
Scende la neve la pioggia la paura
scende l’angoscia per la vita perduta,
si prega in silenzio a gran voce si grida
il fiuto del cane, non non sente, c’è morte,
tutto è bianco, ha coperto i colori
quelli che gli occhi dei parenti han spenti silenti,
come ali di angeli tutto s’avvolge
in quel gelo che si cristallizza domani nel cuore.

(@Sabella Maria Cristina 20 Gennaio 2017)
diritti riservati

 

Pensieri

☆¸.✿.¸.•´ ¸.•´.-✿
¯**´¯**´¯`˜”*°•.•.¸ღ¸☆

Tristi felici malinconici
sono i pensieri
che vestono la mia mente
sempre alla moda
come una rella di una modella,
si colorano di un arcobaleno
a volte di un manto nero
si emozionano i pensieri
ricordando momenti di ieri
quelli che hanno baciato il cuore
quelli che li hanno fatti piangere di dolore,
Pensieri pensieri oggi più di ieri
che affollate questo mio cuore
imponendo alla mente
di ricordare solo il dolore,
pensieri avvolti nella nebbia
a volte in un velo rosa
dove si intravede un scarno
petalo di rosa ormai seccato
tra pagine bianche di un libro lontano,
Pensieri che affollano la mente
come la metro durante il giorno,
viavai di ricordi, profumi, odori nauseanti
mani che toccano le candide vesti
schiaffi presi lesti lesti
parole dette e anche taciute
che nella mente come l’edera si aggrappano
a un vissuto che si nasconde
dietro un malinconico sorriso.

(@Sabella Maria Cristina 18 Gennaio 2017)

diritti riservati

 

Vaga-mente

☆¸.✿.¸.•´ ¸.•´.-✿
¯**´¯**´¯`˜”*°•.•.¸ღ¸☆

La mente vaga
per territori inesplorati
dove il pensiero
si accascia sulle porte
del cuore
immobile silente,
nemmeno il vento
porta le parole
in quel cielo lontano,
il tempo è breve
non da speranza,
sfuggono
come un esodo dal cuore,
lo specchio non riconosce
quello guardo smarrito,
osserva impaurito
quell’essere riflesso,
giorno dopo giorno
il corpo con la mente
vagano tenendosi per mano,
come amici veri
che non ricordano la strada,
quella senza via
ne numero alla porta,
sentono le voci
non le riconoscono,
il freddo li paralizza
in quel guscio
che è la mente assente.

(@Sabella Maria Cristina 17 Gennaio 2017)

 

 

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s