Poesie di Lily Swarn ( Indi) / Traduzione a cura di Claudia Piccinno

 lily 1

Poesie di Lily Swarn ( Indi)

 

 

Mente che profuma

 

Una mente che emana profumo

come i deodoranti per ambiente,

che diffonde come riccioli profumati

la tua risata tintinnante

che rivitalizza il mio cervello stanco

soffocato da parole pesanti

calpestato sotto verbosità

Le tue battute di inattività

riportano in vita

le mie cellule grigie avvizzite

colorandole di rosa

come le labbra polpose

Schizzi di profumi

che colpiscono come i feromoni

nel mio flusso sanguigno.

 

 

RIPOSO

 

Anime bruciate

luce come piume

 

anime rapite

brillanti come l’oro

 

anime illuminate

soffici come crema

 

Un vassoio d’argento di irradiazione

Spurga ioni di mortalità

raggi luminosi di benedizione

che traghettano le anime al riposo.

 

 

PARADISO

 

Sopra i regni

dove i mortali dimorano

 

camminiamo in

sublime sottomissione.

 

Sorseggiando il fluido ambrosia

Immergendoci nel divino nettare

 

Camminando languidamente

nei giardini della gloria

 

Il dolore ci precede

Noi difficilmente ci riconosciamo a vicenda

 

Il dolore ha fretta

ha altri piani , forse,

 

L’avidità è in un anno sabbatico

E ‘ esausta oltre le parole

 

L’ambizione è su un cavallo alto

Non guarda i pedoni

 

La vanità è troppo occupata

A lisciarsi i riccioli

 

La gelosia è verde come il Diavolo

Si nasconde dietro gli alberi

 

La rabbia ribolle nel balcone

Bruciando sotto il colletto

 

La lussuria langue nei gironi infernali

Ribollendo nel proprio sugo

 

Gli affetti bramano l’uno per l’altro

In un’altra sfera temporale

 

Passeggiamo tra i tulipani

Il tuo alone è visibile a tutti.

 

 

Nuvole di pioggia

 

Bisbigli sommessi

in bilico sul bordo

in attesa di uscire

a raffiche tempestose

I suoi occhi a mandorla limpidi

schermati da palpebre appesantite dall’amore,

nubi grige di pioggia come i capelli della nonna

ringhiando una minaccia con ruggiti minacciosi

verso le foglie inzuppate dell’albero di fico

Verde d’invidia dagli umori monsonici

Incontro la mia anima dove non vive alcun uomo

in tinte di arcobaleno di beatitudine eterna.

 

 

Come può il mio amore trattenerlo?

 

L’amore non è chiffon che nausea la pelle col riposo

L’amore non è chiaro di luna argentea che istiga le stelle

L’amore non è neanche rubare la succosa mela dal carrello

L’amore è la mano che stabilizza il cuore febbrile

L’amore è la conoscenza che qualcuno lontano

continua a contare i miei battiti cardiaci in caso di pioggia o di sole

L’amore è il tremore di proporzioni gigantesche

L’amore ti avvolge in fiori di gelsomino e Mogra

L’amore dà vita nel tuo cuore senzatetto

Come può il mio amore trattenerlo

poichè il mio amore non è nemmeno un atomo nella sua luminosità abbagliante?

Come può il mio amore trattenerlo poiché non lo sussurro che al vento?

Nessuna montagna gli fa eco

Nessun uccello ne gorgheggia

Solo i tifoni lo trattengono nel loro bocciolo

Come può il mio amore trattenerlo?

 

Copyright Lily Swarn

 

 

claudia

Traduzione a cura di Claudia Piccinno

 

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s