“Voci di testimoni”, nuovo libro sulla Resistenza a cura di Antonio Masi e Vincenzina Scarabeo / Amerigo Iannacone

 

cop_voci di testimoni 2

“Voci di testimoni”, nuovo libro sulla Resistenza a cura di Antonio Masi e Vincenzina Scarabeo

 

Amerigo Iannacone

 

Nuova pubblicazione di Antonio Masi, curata stavolta insieme a Vincenzina Scarabeo Di Lullo. Il libro, che esce in questi giorni dalla tipografia, si intitola “Voci di testimoni -1943-1945 – Da Venafro a Niguarda” (Ed. Eva, Venafro 2015, pp. 304, € 18,00, ISBN 978-88-97930-52-5).

La presentazione pubblica è programmata per il 26 settembre alle ore 17,00, a Venafro, Centro Sociale Don Orione. Previsti interventi, oltre che dei curatori, di importanti personalità, provenienti anche da fuori regione: Roberto Cenati, Presidente dell’ANPI, Associazione Nazionale Partigiani d’Italia, Provincia di Milano; Andrea Gianfagna, Centro Studi “Giuseppe Di Vittorio” di Roma; Eugenio Iafrate, Vice Presidente ANED, Associazione Nazionale Ex-Deportati, di Roma; Loreto Tizzani, ANPI Campobasso; Antonio Plescia, storico, e diversi altri. Coordina Amerigo Iannacone.

Scrive Beatrice Uguccioni, Presidente del Consiglio di Zona Nove di Milano, in quarta di copertina: «Venafro-Milano e ritorno con un’attenzione particolare a Niguarda, un quartiere milanese che ha avuto un ruolo essenziale nella lotta partigiana. Storie di resistenza armata ma soprattutto non armata; storie di uomini e di donne che, con le loro azioni quotidiane, hanno contribuito a liberare e a cambiare l’Italia; Nord e Sud, laici e cattolici uniti contro il nazifascismo. Questo e molto di piú è “Voci di testimoni”: un libro che fa memoria della vita e del sacrificio delle persone – non dei personaggi – che nella loro eccezionale semplicità hanno salvato altre vite e hanno condiviso il percorso che ci ha permesso di vivere in una democrazia. È un insieme di emozioni che non troviamo nei libri di storia ma che, con grande umanità e passione, Antonio Masi e Vincenzina Scarabeo Di Lullo ci regalano e di questo dobbiamo senza dubbio essere loro grati.»

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s