Poesie di Antonio Stramaglia

 

13101572_1029381747149181_419754433_n

Poesie di Antonio Stramaglia

 

 

Eroe

 

Si nasce eroe.

Non c’è  l’arma

tra le mani;

l’urlo di guerra,

la mimetica

di sangue.

Si è eroe anche

senza uccidere,

ferire,

senza conquistare,

senza potere.

Lottare per la vita,

per un figlio,

per una madre

è già una battaglia

vinta

da eroe.

 

 

La pietra del cielo

 

Mi stupisce la

bellezza del sole;

la pietra del cielo,

il topazio del

calore.

E guardare i raggi,

questi tentacoli

ondosi,

le fruste penetranti

sugli occhi

bizzarri,

mi riscattano dal

buio.

Ma l’oblio non è

nelle luci spente,

gli abissi

sono nei giorni

di tristezza,

dietro il male

che mi tenta

fino a sopire

la voglia di continuare

a fidarmi anche

del sole.

 

 

Frustrazioni dell’essere

 

La luce della vita

abbaglia,

poi si spegne;

si spegne per

un pargolo tradito

da un grande;

si spegne per

un incerto domani;

si spegne per

per l’egoismo di

bestie;

E bestie sono

gli stupratori,

scelgono l’innocenza,

quegli occhi

che osservano

il cielo;

non potranno essere

mai gabbiani

bianchi,

correre e cantare

nel cielo della vita.

Non potranno

mai spiccare il

volo perché  non

hanno più  le ali.

Potranno forse

ritrovare il sorriso,

senza scordare

mai i segni

che hanno sul

viso e le lacrime

che il cuore perde.

 

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s