ALLEGORICA EFFIGIE / Poesie di Anna Cappella

Poesie di Anna Cappella

 

ALLEGORICA EFFIGIE

Io, donna,
denudata dei propri veli,
mossa da parvenze dissolte,
attingo verità sfuggite
a realtà tradite.

Simulacro di me stessa,
erro tra le trasparenze,
né specchi e né acque
a mostrar l’illusoria prospettiva
di sembianze distorte.

Da aspettative ascose
mi fingo persuasa,
dal falso e dall’errore
convinta appaio.

Morta svariate volte,
risorgo, di tanto in tanto,
nell’ennesimo cambiamento;
dall’innocenza rivivo
nel peccato generato
dalla paura di non vivere,
dalla staticità dell’esistenza.

Col dolore rinasco all’alba della follia,
quando l’amore diventa rugiada
e versa, di sera, le sue lacrime
per non esser vista,
cospargendo la sua preghiera
sul selciato della notte
per essere seppellita ancora
tra le braccia di un altro sogno.

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s