Poesie di Raed Anis Al-Jishi / Traduzione dall’inglese a cura di Dr. Claudia Piccinno

Poesie di Raed Anis Al-Jishi
 
 
In origine era l’argilla
 
Dalla pesantezza dell’argilla,
Ho creato maschere
Che potrebbero corrompere
Le loro nuvole imprigionate
E mutarle in ghiaccio arrogante
Che cresce sulla polvere prescelta.
Il vento appena nato sta soffiando
Su una perla rivestita
Dalla sua autostima
Contesa
Tra due mari
E un’anima.
 
 
 
In sospeso
 
Il fiore
Rifiutò di appassire.
Le spine
Non crearono una melodia.
Io, le mie confusioni e il mio pane
Scambiammo i nostri ruoli in tempo.
Un uomo distrutto
Dipende dalle cose interrotte.
 
 
 
 
Armonia
 
I documenti sparirono nelle ceneri.
L’immagine è diventata una donna.
La sua finestra sorride.
Sento l’armonia tra lei e il suo balcone,
E un corvo messaggero di morte
Gracchia armoniosamente
Con noi.
 
 
 
Tu che ti lamenti
 
Oh, piagnone
Sei ancora come eri
Con gli occhi foschi,
Ti sporgi al davanzale della finestra
Come un ubriacone
E invochi mille lampade.
E i tuoi sogni
Sono solo maree
Che non si alzano.
 
 
 
Effetto della cera
 
Tutti quelli che hai invitato
Furono sorpresi
Dalle tue luci affascinanti.
Ma hanno dimenticato
L’effetto della cera
Sul tuo corpo.
Lascia la terra di nessuno.
Prendi le tue tombe,
I flauti e le coppe con te.
Le melodie
Non vivranno per sempre.
La semi coscienza nello svuotare la tua mente
Non durerà per sempre.
Niente durò.
Niente durerà.
 
 
 
Traduzione dall’inglese a cura di Claudia Piccinno
claudiapiccinno.weebly.com
 
Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s