Poesie di Romualdo Guida

Poesie di Romualdo Guida

 

Stille di pioggia

Attimi di tristi nembi
si addensano
al pensiero vagante,
una sofferente lacrima
riga il volto teso e ne,
annega il sorriso.
Muti fardelli gravano e,
come stille di pioggia
che solcano la roccia,
rugano l’intimo ma,
non sfibrano
lo spirito libero
di un indomito guerriero.

Romualdo Guida 
Diritti Riservati (Legge 22 aprile 1941, n. 633)

 

Infinito attimo

C’è sempre un attimo infinito
che colora la vita,
quel secondo infinitesimale 
che accende la passione e,
adduce all’estasi.
Non v’è stagione
che lo determina
né limbo che lo assolva
né età che lo concorda,
è solo un attimo infinito.
Non fuggire palpito mio,
lasciati abbracciare
nell’eternità del momento e,
trasportare nella speme
del domani.

Romualdo Guida 
Diritti Riservati (Legge 22 aprile 1941, n. 633)

 

Zenit

Quando il sole giunge lo zenit,
la fame della presenza
è ancor più accentuata
dalla tua forzata assenza.
E, libero vola il pensiero
nel variopinto incedere
avido, spreme la diaspora
nel non retrocedere.
Brezza leggera, accarezza il viso
a rimembrar lo stesso sogno
dietro un timido sorriso,
schiavo del proprio bisogno.

Romualdo Guida 
Diritti Riservati (Legge 22 aprile 1941, n. 633)

 

Adagio

Leggiadramente svolazzi
nella mia mente e,
sinuosamente avvolgi
i miei pensieri.
Mille e più luccichii
invadono le mie pupille e,
un solo luminoso riverbero
illumina il mio cuore.
Come sinfonia
di mare tranquillo,
continui a scandire in me,
la tua dolce melodia.
All’ombra della vita
ho impreziosito
il tuo amore e,
coccolato la tua voce.

Romualdo Guida
Diritti Riservati (Legge 22 aprile 1941, n. 633)

 

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s