Poesie di Anna Di Principe

 
Poesie di Anna Di Principe
 
 
 
Una retta nell’infinito
 
Ora ti scrivo,
con gesti invisibili
e segreti sussulti.
 
Per te dipingo parole
nella lingua dei colori.
 
Vorrei leggere negli arcobaleni
un’intenzione verbale
tra riflessi di luce
e righe occulte.
 
Vorrei essere una retta
per incontrarti
nell’infinito.
 
 
 
È settembre
 
La brulicante estate
appare già lontana.
 
Un ‘estate inebriante d’amore
sotto le tremule stelle
con i respiri dell’acqua
a sussurrare lungo la battigia.
 
L’estate si congeda
ma -ancora- forte è la sete
di luce e d’albe chiare.
 
Un brivido percorre la terra
all’incredibile aria
nuda e malinconica
d’un prossimo autunno.
 
È un lento declinare
della vita, che affastella
pensieri e memorie;
 
la luce si spegne
tramutando in ombre i desideri.
 
 
 
 
NOVEMBRE
 
Oltre al senso d’abbandono
colgo nelle foglie
una serenità sottile
la dolcezza del compiuto
del tutto a posto.
E m’incanto a guardarle
nell’ultimo traguardo
verso l’umido terreno.
Cosa sentiranno?
I miei occhi
s’inondano di tenerezza.
 
 
 
Tempesta di cenere e di ghiaccio
 
Nuovi inutili giorni
fanno passare le stagioni.
Il più sottile ricatto del tempo
è l’oblio.
 
Ho perduto il mio cuore
durante una tempesta
di cenere e ghiaccio.
 
Eppure a volte lo sento
battere ancora.
 
 
Anna Di Principe@TDR

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s