IL VERSO ASCOSO DEL CERTO / Poesie di Anna Cappella

Poesie di Anna Cappella

 

IL VERSO ASCOSO DEL CERTO

Dilagano le insicurezze stese
tra i cardini del vero insoluto,
distese dietro gli innalzati muri,
tra le cime delle tante paure.

Divergenze sottili, le paure,
figlie di un’incertezza tramutata,
che partorisce le sue decisioni
con doglie nelle ombre dei tanti perché.

E mi chiedo il perché dei tanti perché,
annaspando nel buio più assoluto,
soccombendo alle ansie che dilaniano
nei pensieri naufraghi delle attese.

E’ come passare tra la cruna di un ago,
nella stretta paura di sbagliare,
cadendo nell’ebbro dell’errore,
incombendo nel dubbio più oscuro,

sostando in un vortice che inghiotte
anche il tempo soffermato all’incrocio
di binari usurati che non hanno
né sbocchi, né chiuse, ma solo pause.

Semmai, un bel giorno riuscissi a sciogliere
la matassa ingarbugliata dagli stretti nodi,
afferrerei nel risalire l’ambita forza
dal grembo affannoso del mio vivere.

Il pugno chiuso si aprirebbe al concreto,
coglierebbe la verità prigioniera
del senso costante dell’impotenza:
madre di una vacua insicurezza,

che non schiude le sue prospettive
al corso ragionevole del suo stesso senso,
ma soccombe nelle ombre di un dilemma
dal distratto verso ascoso del certo.

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s