Poesie di Anna Cappella

 
Poesie di Anna Cappella
 
 
 
LA VOCE DEI TAMBURI TREMANTI
 
Corde intonate
sugli accordi tremuli
di un’arpa suadente,
che, in un ntreccio d’impeto
legano la tenerezza
alla brezza seducente .
 
Notti rapite
dalla voce reiterata
dei tamburi tremanti,
che seminano parole
in una terra temperata
da versi allettanti
dall’aroma intrigante.
 
Col suono allacciato
alle ripetute emozioni,
sorvoliamo l’arco
delle alterne stagioni,
e cavalchiamo le ore
nel volo di una breve poesia.
 
Intesa accordata
che indossa le ali
per inseguire getti di vita,
sfoggiando un assioma
dal fascino svelato.
 
Un amore ammarato
in un sogno estirpato
alla nuda realtà,
fino a quando l’alba nasconderà,
dietro una casta maschera,
l’implacabile verità.
 
 
 
COME LA FOGLIA
 
Ancora l’albero regge
l’ingiallita foglia
e il tempo della muta
costringe le ultime forze
a trattenere il respiro.
 
L’ Autunno invoca l’arresa,
e la foglia si ritrova stesa
sull’umido manto
col cuore all’ombra
della chioma, ormai spoglia.
 
Caduta a terra, la foglia
vede i raggi del sole
attraversare i rami,
il calore allontanarsi
e il ramo spezzarsi.
 
Come la foglia, l’amore
regge la ragione
dei passi consapevoli
e si ritrova calpestata
dal peso delle coscienze rivelate.
 
Immobile, la foglia fissa
quel ramo spezzato,
avverte la sorte,
rispetta il fato
e accetta l’epilogo noto.
 
 
@ Anna Cappella @

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s