Le mie piogge e i miei venti – Fahredin Shehu / Premio per poesia Pase opsite Kosova: 2- Classificato ( Concorso Internazionale di Letteratura e Cinema 1 Edizione )

Poesie di Fahredin Shehu ( Kosova)
 
Traduzione italiana a cura di Mario Rigli
 
Le mie piogge e i miei venti
 
Ventosa polvere di stelle
Auguri completamente dispersi
Tu aspetti
Il sacrificio del piccione;
bianco come neon
Lei vola sopra la nostra testa
Costruisce il nido
Per la progenie della Libertà
Ti bacio nel punto
Dove la stella ha sigillato
La pelle avvolta
Per vedere l’invisibile
Il tuo vestito
Un abito pesante
Broccato in oro e platino
Mussola intrecciata con damasco
Dappertutto
Sprigiona profumo di Oud (1)
E infonde una calda brezza orientale
Nel mio corpo occidentale
Vittima della Croce
Qualcuno vuole
Che prevalga la pace nel nostro regno
Qualcuno vuole leggere i miei scritti
Proprio come essi desiderano leggerli
Un qualcosa che vola con leggerezza
Terre davanti alle spiagge
Noi divertiti e sconcertati
Nel sopportare i passati esteriori
Siamo
Silenziosi come una pietra
Eretta nella Terra di mezzo
Ogni tipo di spezie e di specie
Anche anche di pezzi e di fette (2)
Originali e mescolati
Parola per parola
Con infinita gratitudine
Calici di ambrosia
Beviamo in nome del Supremo
Stasera piogge e venti si sono calmati.
 
 
Premio per poesia Pase opsite Kosova
2- Classificato
( Concorso Internazionale di Letteratura e Cinema 1 Edizione )
Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s