Poesie di Romualdo Guida

Poesie di Romualdo Guida

 

Con te, in riva al mare

Ti porterei con me
in riva al mare
a farti accarezzare
dal salmastro alito
del vento.
Con te, camminerei
in riva al mare
per farti estasiare
dell’argenteo luccichio
dei riverberi del sole.
Ti abbraccerei
in riva al mare
per darti il calore
di me di fronte
all’immensità.
Ti bacerei
in riva al mare
per fartene assaporare
il sapore
dalle mie labbra.
Con te non parlerei
in riva al mare
ti farei ascoltare
il suo mormorio
che ti direbbe quanto ti amo.

 

Quanno chiove

E chiove fino fino,
nu ventariello sciatuso,
move i foglie e,
apre nu poco re cielo,
‘u mare grigio
dondola chiano
e, suspira luntano
‘a malincunia
e sta jornata ‘nfosa.
Dint’all’ossa
te trase stu jurno
senza sole,
te spacca ‘u core.
Po’ t’affacci a fenesta
e viri nù poco re luce
piensi cà domani
‘è nata cosa:
esse ‘o sole e,
aucieddi cantano ancora.

 

Gerusalemme

Tu, vetusta città
di antichi suoni
e, auliche corti
di canti deferenti
all’ unico solo Dio,
tu, non trovi pace.
Eppur la colomba,
sul tuo cielo volteggia,
saggia e foriera
di messaggi d’amore.
Cupole d’oro e,
Muro del pianto
in te, empiono
la vestigia passata
e la speranza del domani.
Perché ancor oggi,
piangi o Gerusalemme?

Romualdo Guida
Diritti Riservati

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

w

Connecting to %s