Poesie di Rada Koleva – Genova

Poesie di Rada Koleva – Genova
 
 
BILANCIANDO
 
Ogni giorno se ne va
come un viandante stanco … carico
di emozioni
di esperienze nuove
che contengono il peso del vissuto …
Dopo ogni giorno
i sensi percepiscono meglio
quell’acuto suono delle stagioni
che colora la voce
di ogni attimo
di ogni momento in cui il tempo
si rappresenta sempre più sfuggente
sempre più veloce …
Ogni sentimento
ogni ragionamento precoce ,
rimangono fuori strada
per lasciare lo spazio
delle conferme certe
delle prove vere di fiducia e
di amore , resistiti lungo
in un cammino complicato
in un cammino faticoso …
In questo giorno cupo
di settembre, nuvoloso … provo
di bilanciare ogni torto
ed ogni ragione
per dare quel giusto valore
del mio percorso vitale …
E fa male …
 
 
 
PER IMPARARE
 
Le ombre fluttuanti della notte
dardeggiano i loro volti misteriosi ,
sfigurati dalla luce debole
di una luna pallida
come la pupilla di un essere alieno ;
si muovono come fosse toccate
da una mano invisibile , gigantesca ,
in cerca di allargare lo spazio
per fare la strada alle stelle
che nascoste dietro la parete nera
del cielo , provano
di scandagliare le mie ore languide
per penetrare al cuore
di quei sogni
che dormono nella culla dell’anima
che gravida ancora non sa
che cosa potrà generare …
I suoni notturni compongono
una melodia magica
che adagio adagio si propaga
dondolando ogni nuova aspettativa
per il meglio
di un domani , ancora in gestazione
dal tempo …
Temo che i giorni contati , e le notti
altrettanto brevi
nel loro cammino continuo
non mi basterebbero
per imparare i testi dei canti
del firmamento luminoso sopra di me ,
perciò , nutro le mie insonnie
con il bisbiglìo umile delle preghiere
perché Tu , oh mio Signore ,
sia misericordioso nel concedermi
la grazia di averli già scritti
nel cuore …
 
 
 
SERENE
 
E’ tranquilla , è pacifica
questa giornata d’autunno , colorata
di oro e di un rosso vermiglio
che gociola lentamente
con ogni cadere
delle foglie secche , stanche
dalle tensioni costanti dei venti …
Una brezza lieve ,
un tocco fugace dell’aria si sente
nel piacere di stare
in mezzo degli alberi , dove
i loro ramoscelli rumoreggiano
impazienti di liberarsi
dai vestiti , ormai sbiaditi … molli
dopo la fine d’estate .
Il fiorire rigoglioso ,
il maturare dei frutti , sono passati
per lasciare via libera
dallo sfogo irrequieto
dei temporali …
Oggi , però è una giornata di sole e
la luce , invadendo le ombre ,
tesse le proprie reti leggere ,
inafferabili … per salvare ,
per dare il conforto
di tutti innumeri foglie gialle
nel loro ondeggiare senza meta …
La seta azzurra del cielo
avvolge questo paesaggio
quasi bucolico , tanto
per confermare la serenità autunnale
che durerà forse poco , e perciò
va apprezzata pienamente …
Un richiamo lontano
un richiamo insistente
mi ricorda le mie gioie primaverili
che oggi si rivelano
con ogni pensiero fruttuoso
con ogni pensiero fertile , donandomi
la pace e la quiete …
Lo sguardo istintivamente segue
le linee delle sagome ingiallite
delle vette …
 
Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s