Poesie di Fatbardha Behri Kaçi

Poesie di Fatbardha Behri Kaçi
 
 
TANGO CON ME STESSA
 
Quando la luna rispecchia nel lago
Si mostrano le Naiade con i rami di salici
verdi
che cominciano a saltellare
E con canti da sirene mi invitano
Mentre sul loro sentiero rimango
A giocare con loro
Dietro i capelli di Ofelia
La stella viene fuori
Da dietro una novula
Il cielo intorno
Appare colorato
Appare colorato
Gli ucceli dolcemente
Inziano una canzone
E meglio che io aspetti…devo aspettare
Oh,…asesso dal acqua fuoriescono le
Triiade
Insieme a loro la bellissima Laura
Prendedo l’arpa che li da Petrarka
E Beatrice naviga sulle nubi sel cielo
Nubi da Dante con cura preparate
Confusa mi giro
In una dormiveglia
Lacrime spuntano dal occhio
La stella mi alunga un raggiio
E mi tiene per mano
E mi tiene per mano
O Signore aiutami
 
 
 
A MIO MARITO…
 
Oggi avresti compiuto 75 ani
Il Sole di piu si ferma
guardanda dalla stanza.
I fiori di un esuberante calore…
Tu non ci sei a gurdarle.
Non vedi neanche tua nipote ,
Nicol…
Bella
Sorridente
Piena di capelli neri.
 
 
 
La vita va avnti a camminare
 
Con il tempo umano
Apparentemente indifferente
In sostanza confortante
Dono di Dio
Parenti ed amici
E forse mi sbaglio
Non so se ci vedi
Nelle dormiveglie
Ogni tanto sento la tua
presenza
Fluida sensibile
Quando il dolore mi
attaca
Selvaggemente
Il tempo della memoria si
riduce
Freccia di Luce lanciata
Negli ulteriori tempi del
anima.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s