I ragazzi della guerra / Poesia di Zana Coven

Poesia di Zana Coven

 

I ragazzi della guerra

I ragazzi della guerra sorridono con lo sguardo
I ragazzi della guerra portano le stelle
Nei ciuffi dei loro capelli imprigionati
I ragazzi della guerra giocano nelle rovine
Della città a loro rubata
Con i loro giochi sfidano la guerra
I ragazzi della guerra non odiano
Però sono le vittime innocenti dell’ odio
Di quelli che li hanno traditi
I ragazzi della guerra non hanno più paura di nulla
Gli spari sono la colonna sonora
Della loro infanzia strappata
Le granate sono fuochi di artificio,
Il fiocco del nascondino
I ragazzi della guerra vivono d’aria
Alzano la testa verso il sole
E credono nella loro immortalità
I ragazzi della guerra sanno
Come si deve stare in compagnia
I ragazzi della guerra dividono
Una conserva in cinque
E nessuno rimane affamato
I ragazzi della guerra sono degli eroi
Ai quali la pace chiederà
In ginocchio il perdono
I ragazzi della guerra non vogliono sapere
Chi è dei nostri e chi no,
Tutti sono stranieri
I ragazzi della guerra non pensano
Che esista il domani
Loro hanno solo l’oggi
E giocano oggi
Il domani è un concetto
Del quale loro non hanno diritto.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s